Il sentiero dei tre Ponti

Trekking Savuto&Sila

Il sentiero dei tre Ponti

TRA TERRA ARIA E ACQUA

L’area naturale della valle del Savuto è un cuore di emozioni antiche racchiuse da una vegetazione splendidamente insolente. La natura mediterranea, tra boschi e squarci di cascate, numerosi fiumi e borghi antichi, disegna una valle incontaminata e ricca di sapori e saperi.

Incastonati in questo ambiente dal paesaggio estremamente vario e la promessa non tanto lontana di profumi marini provenienti dal Tirreno sorgono i TRE PONTI nella Valle del Savuto. Ponte di Tavolaria edificato nel periodo spagnuolo (1592), ponte Fratte anch’esso costruito nel periodo spagnuolo (1594) e il Ponte Romano di S. Angelo ( Annibale) II secolo a. C.

Per la prima volta nella Valle del Savuto i tre ponti saranno collegati da un sentiero tra terra e acqua lungo le vecchie mulattiere e gli antichi sentieri savutesi .

Descrizione percorso

Partenza da Rogliano ( parcheggio Palazzo Ricciulli) per poi proseguire lungo le antiche mulattiere passando per la “Petra da Vrigogna” fino a raggiungere il ponte di tavolaria e le cascate di Cannavina, cenni storici e naturalistici per poi ripartire lungo un sentiero agevole ma a volte sinuoso con passaggi in guado e attraversamento del ponte tibetano fino al ponte delle fratte. Racconti e leggende per poi continuare lungo il sentiero dei vigneti fino al ponte nuovo attraversando il guado in piu tratte fino a raggiungere il ponte di S. Angelo ( Annibale). Cenni storici e leggende sul ponte più antico d’Italia, ristoro presso l’area pic nic colazione a sacco e ritorno con pulman.

Informazioni tecniche

registrazione ore 7.30 parcheggio palazzo Ricciulli

Partenza ore 8.00

Escursione di tipo “E” escursionistica

Distanza circa 17 km

Dislivello in salita mt 100

Dislivello in discesa mt 411

Durata 7 ore circa

Ritorno in pulman

Ristoro presso l’area picnic – colazione a sacco in prossimità del Ponte di S. Angelo

Abbigliamento consigliato:

scarpe da trekking per il sentiero, scarpe da tennis o da pesca per il passaggio del guado

pantaloni comodi e leggeri, pantaloncino( da indossare sotto il pantalone per il passaggio del guado).

Giacca a vento, pile, zaino con 1.5 lt di acqua e cambio nel caso in cui ci dovessimo bagnare,) asciugamano.

Bastoncini da trekking.

Durante il percorso barretta energetica

Regolamento:

obbligo dei partecipanti

I partecipanti sono tenuti a rispettare gli orari di partenza e il programma stabilito;

presentarsi in condizione psicofisica e con abbigliamento adeguato;

seguire il percorso senza mai allontanarsi o abbandonare il gruppo senza che le guide ne siamo a conoscenza.

Dichiarazione di idoneità

Accettando il presente regolamento, il partecipante dichiara sotto la propria responsabilità di essere in buone condizioni fisiche per affrontare la pratica escursionistica. In caso di trattamento farmacologico è sempre bene consultare il medico di famiglia.

fotografie e riprese video

Nel corso dell’escursione le guide o gli accompagnatori eseguiranno scatti fotografici e/o riprese video che possono comparire su siti pubblici e che saranno utilizzati dall’organizzazione per finalità promozionali. La partecipazione all’escursione sotto intende il nullaosta alla pubblicazione del sopracitato materiale.

Le prenotazioni vanno effettuate entro e non oltre il 26 maggio

X chi avesse la necessità di pernottare può contattare le nostre strutture convenzionate

Contatti e prenotazioni

Bruno 3407407997

Antonello 3401763352

Natale 333/7274453

www.trekkingsavuto.com anir2017@libero.it

 

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento