Wild Savuto

Wild Savuto
Escursione ad anello lungo i sentieri e le vecchie mulattiere del fiume Savuto, tra i profumi inconfondibili di una valle selvaggia, attraverso le antiche “muraglie” a secco figlie di maestranze oramai perdute fino allo storico Ponte delle Fratte, tra storia e leggenda, guadando il fiume e percorrendo la via delle Vigne che ci condurrà alla Cantina” Antiche Vigne” dove degusteremo il famoso vino del Savuto oggi protagonista al Vinitaly.
L’associazione offrirà ai partecipanti il pranzo con prodotti tipici locali.
– Escursione di tipo E –
– Sono obbligatorie le scarpe da trekking;
– Si consiglia zainetto con almeno 1lt di acqua;
– Prenotazione obbligatoria.

Per info e contatti
Bruno 3407407997
Antonello 3401763352
Natale 3337274453
anir2017@libero.it

Serata a Caminetto ROTARY con ANIR su “economia ad idrogeno e sfruttamento delle risorse rinnovabili”

Giovedì 22 Marzo l’Associazione Anir (Associazione Nazionale Italiana Rocciatori) ha inteso rispondere all’invito del Club Rotary Rogliano Valle del Savuto condividendo una serata a caminetto sull’argomento “Economia ad idrogeno e sfruttamento delle risorse rinnovabili” a cura del Prof. Adolfo Iulianelli. Non è stato usato a caso il verbo condividere che è da intendersi nel suo significato originario di partecipare insieme ascoltando e dibattendo su un argomento impegnativo e incidente nel campo della ricerca e dell’applicazione di nuove tecnologie a favore dell’ambiente.
L’esperienza della serata a caminetto ha assunto, dunque, il sapore del voler condividere concretamente, da parte degli organizzatori, uno spazio di conoscenza qualificata non fine a se stesso ma che ha suscitato riflessioni sulle prospettive future magari utili al nostro territorio.
L’ambiente e la qualificazione dello stesso rappresentano il trait d’union tra le due realtà associative nonostante attività e percorsi diversi; nell’ambiente e nella sua tutela convergono gli interessi dell’Anir come del Rotary e soffermarsi insieme sulle problematiche che insistono su di esso è di sostanziale importanza. Di questa significativa occasione è, dunque, doveroso rivolgere un sentito ringraziamento, privo di retorica, al Presidente Alibrando Ferdinando e ai soci del Club auspicando ancora future e proficue collaborazioni.

Ciaspolata sotto le stelle

Ciaspolata sotto le stelle  24 marzo 2018

Insieme ai ragazzi del “Centro Fitness & Relax Freelife Di Stefano e Giusy Panucci”  abbiamo trascorso un’altra bellissima serata a Montescuro ciaspolando sotto le stelle.  Molti i partecipanti a questo evento e grande entusiasmo per le emozioni che la natura ogni volta ci regala.

Grazie a Stefano per la grandissima organizzazione! Da ripetere sicuramente.

 

I edizione “Mangone Avventura” con ANIR

Organizzata dalla Fitness freelife di Stefano e Giusi Panucci, in collaborazione con ANIR  ( Associazione Nazionale Italiana Rocciatori) , trekking Sabutus e trekking Sila ha avuto luogo nel Comune di Mangone, in località Farnete Colla,  la I edizione del Mangone Avventura Competizione che ha visto misurarsi in prove di abilità ed orientamento i numerosi partecipanti.

Lo Scopo principale della giornata escursionistica è stata la valorizzazione e la riscoperta di un territorio a molti sconosciuto.

La competizione  si è conclusa nella suggestiva grotta di Chialico luogo in cui  i rocciatori  accompagnavano i partecipanti nelle cavità della stessa ( si presume secondo alcune ricerche tutt’ora da verificare che la grotta fosse un punto di ristoro di eserciti Romani che percorrevano la via Popilia).

La giornata si concludeva presso il ristorante Colle Vermiglio dove si sono svolte le premiazioni.

 

Ciaspolata al Tramonto con il Rotary Rogliano Valle del Savuto

Si è svolto sabato 10 marzo l’evento programmato con gli amici del Rotary Rogliano Valle del Savuto.

Partiti dal rifugio di Montescuro al tramonto,  abbiamo seguito un percorso ad anello che ci ha permesso di ammirare il suggestivo paesaggio dei boschi innevati della Sila e la città di Cosenza illuminata, vista dall’alto. Passeggiando sulla neve in totale armonia con la natura ci siamo imbattuti nelle  orme del lupo e di altre specie che fanno parte della fauna del nostro altopiano. La serata si è conclusa con la cena presso il Rifugio di Montescuro dove siamo stati accolti benissimo dai titolari della struttura. La compagnia degli amici del Rotary è stata molto gradevole e siamo rimasti molto entusiasti della loro presenza.  Speriamo di ripetere altri eventi con loro e con altre associazioni.

Rogliano, nasce l’ANIR (Associazione Nazionale Italiana Rocciatori)

Rogliano, nasce l’Anir (Associazione Nazionale Italiana Rocciatori). Promuove la Cultura dell’ambiente e della sicurezza

  

Il 28 aprile 2017 a Rogliano si è costituita formalmente l’ANIR,l’Associazione Nazionale Italiana Rocciatori. L’idea di costituire questa associazione nasce da una riflessione importante legata alla necessità di diffondere la cultura della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro oltre che a promuovere e valorizzare il patrimonio artistico e ambientale. Nel piccolo centro della Valle de Savuto, da oltre venti anni, si pratica questa disciplina che ha origine nelle lontane e vertiginose pareti dolomitiche dove anche i “rocciatori”roglianesi hanno contribuito nel corso degli anni ai consolidamenti dei versanti in frana. Rogliano ai più conosciuta come paese di minatori e scalpellini oggi diventa il fulcro di una delle discipline più articolate e complesse del mondo del lavoro in alta quota. Lo statuto dell’associazione abbraccia una serie di attività volte allo sviluppo del territorio attraverso la promozione e l’organizzazione di attività escursionistiche/didattiche, la promozione di percorsi abilitativi e riabilitativi agro-sociali in ambente rurale con l’ausilio di esperti del settore. Associazione ha in seno diverse figure professionali tra cui: formatori per i lavori in quota, istruttori per il soccorso e la gestione di parco avventura, tecnici ed ingegneri, psicologi, istruttori per gli ambienti confinati, agronomi e professionisti del sociale. Il centro di riferimento delle attività in alta quota e non sarà la Cascata di Cannavina “la perla del Savuto” (nella foto) luogo di estenuante bellezza che vi lascerà senza energie, senza fiato e senza niente di asciutto.

Data: 08 maggio 2017.

Fonte: Associazione Nazionale Italiana Rocciatori – Rogliano (Cosenza).